giovedì 21 giugno 2012

Peanut butter brownies - Brownies al burro d'arachidi


Essendo cresciuta a pane e telefilm americani, ho sempre guardato con curiosità ai loro, chiamiamoli, "gusti alimentari". E' vero che molte delle pietanze che ingurgitano lasciano noi italiani perplessi (quando non ci lasciano direttamente disgustati), ma è anche vero che alcuni piatti loro li sanno preparare eccome. 
Prendete per esempio il cheeseburger che ho assaggiato a Washington da Five Guys, o ancora l'hot dog di Ellis Island, o la mashed potatoes (la nostra comune purè di patate) del Jacob's Restaurant ad Harlem, subito dopo la messa gospel della domenica mattina. 
Ecco, tutto questo io non lo scorderò mai e ricorderò sempre con quel languorino e quell'acquolina in bocca che ci prende al pensiero di qualcosa che ci è davvero piaciuto.
Prendete poi il peanut butter, ovvero il burro di noccioline. So che in alcuni negozi particolari nelle grandi città lo si può trovare, quindi immagino che alcuni di voi, anche se  magari non hanno mai messo piede su suolo americano  lo abbiano anche acquistato. Io l'ho trovato in un supermercato di Brooklyn situato vicino all'albergo, e decisamente non potevo farmene scappare un vasetto. 
E così, dopo la diffidenza iniziale, ecco che questi brownies sono diventati addicted: appena assaggiati mi veniva quasi voglia di buttarli direttamente nella spazzatura, ma dopo qualche morso ho cominciato ad abituarmi al gusto così deciso del burro di noccioline, e dopo qualche giorno li mangiavo tranquillamente con piacere.
Non so per quale ragione sia accaduto tutto ciò, ma la cosa importante è che, dopo un'iniziale riluttanza, sono riuscita anche a farmi piacere il peanut butter! 

Per la ricetta originale vi rimando a questo post del blog Al cibo commestibile, che ringrazio sentitamente per la dritta, qui sotto trovate le mie varianti.


Ingredienti:
115 g di burro;
170 g di cioccolato fondente;
70 g di farina;
20 g di cacao amaro in polvere;
1 cucchiaino di lievito;
1/4 di cucchiaino di sale;
120 g di brown sugar;*
3 uova;
1 cucchiaino di estratto di vaniglia;

-Per la copertura al burro di noccioline:
50 g di burro fuso;
40 g di zucchero semolato;
200 g di burro d'arachidi. **

*anche questo acquistato negli USA. Laurel Evans, autrice del libro "Buon Appetito America!" spiega come sostituirlo: mescolate 100 g di zucchero bianco con 20 g di melassa con una forchetta. Se dovesse essere grumoso o molto asciutto, unite un cucchiaio d'acqua e mescolate bene.

**a mio avviso si tratta di una quantità troppo alta. Suggerirei circa 100 g di burro d'arachidi, ma dipende dal vostro gusto personale.


Fate fondere a bagnomaria il cioccolato con il burro, lasciate raffreddare ed unite la farina  e il lievito setacciati, lo zucchero, il sale e la vanillina.
Preparate la copertura al burro d'arachidi: mescolate tutti gli ingredienti (il burro fuso, lo zucchero semolato e il peanut butter) fino ad avere un impasto molto liscio. 
Foderate una teglia rettangolare di carta da forno e preriscaldate il forno a 160°C. Versate sulla teglia metà dell'impasto al cioccolato e stendetelo il più possibile; coprite con tutto l'impasto al burro di noccioline e terminate con quello al cioccolato rimasto.
Con i rebbi di una forchetta mescolate i due impasti per creare l'effetto marmorizzato, poi infornate per 45 minuti. Una volta cotti, tagliate i brownies in quadrotti.


Con questa ricetta partecipo al blog de La Cucina di Monique "Un paese nel cuore". Ovviamente, il mio paese del cuore non potrebbero che essere gli Stati Uniti. E' stato il sogno della mia vita e, dopo essere finalmente atterrata sul suolo USA per la prima volta il mese scorso, già programmo la prossima vacanza!

21 commenti:

  1. Cara, i Five Guys me li sono persi!! :( purtroppo il tempo della mia visita era abbastanza limitato e tutto non potevo fare... E anche questi brownies non li ho provati, ma con la tua ricetta e quel barattolone inutilizzato di burro di arachidi comprato al Lidl perché.. "tanto prima o poi mi servirà".. lo States revival è alle porte... proverò nel week-end! ;-)
    Un abbraccio!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Five Guys possono essere un ottimo motivo per tornare negli States, ti assicuro che vale assolutamente la pena, anche solo per assaggiare il cheeseburger con patate fritte tagliate a mano annesse...una goduria! Che tra l'altro, io pensavo fosse una catena presente solo a Washington, invece pare sia disseminata per tutti gli USA!
      Se provi la ricetta fammi sapere...io all'inizio non ero particolarmente entusiasta...ma poi si sa, un boccone tira l'altro... :-D

      Elimina
  2. buooona questa ricetta mi piace il burro di arachidi

    RispondiElimina
  3. Un quadratino ora con il mio caffè sarebbe perfetto! Splendidi e golosi! Baciii

    RispondiElimina
  4. Golosissimi ;)))
    Sono invitanti ...
    un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  5. Capitano a fagiolo per usare la mia scorta di burro d’arachidi. Quando passo dal NaturaSì non resisto mai alla tentazione di infilarlo nel carrello! E in attesa di farli ti rubo un quadrotto per tenere a bada quel leggero languorino…Un baciotto, buona giornata

    RispondiElimina
  6. Cara ... sfondi una porta aperta!!
    A me piace la cucina americana ... sono un pò esagerati, come in tutto, ma il bello è proprio questo .. è favoloso scoprire sapori nuovi ovunque si vada nel mondo.
    Io ho avuto il piacere di fare un giro on the road nell'ovest degli USA ... e come poter dimenticare appunto i loro super panini, le loro bisteccone, le loro colazioni con brownies, muffins e pancakes a gò gò ... e vogliamo parlarne dei granchi a San Francisco? Oh mamma ... che bei ricordi che mi hai fatto riaffiorare!
    Grazie mille per questa favolosa ricettina! Non mi sono mai azzardata a farli con il burro d'arachidi ... ma credo che prima o poi questa golosità ci scappa in forno! ;-)
    Un bacione e piacere di conoscerti.
    Monique

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te per aver organizzato un contest così bello...viaggi e cucina sono due delle mie più grandi passioni, dunque non potevo assolutamente evitare di partecipare!
      Che bello il viaggio on the road nell'ovest degli USA...un altro dei mie (tanti) sogni in tema di viaggio. Prima o poi tornerò negli States, sono tornata da un mesetto circa ma già mi mancano tantissimo!

      Elimina
  7. Me lo ha fatto mangiare una mia amica, e secondo me il dolce più buono in assoluto dopo il tiramisù!

    RispondiElimina
  8. sai che non li ho mai fatti e mi piacerebbe tanto provare!

    RispondiElimina
  9. @mariangela
    Grazie, se ti piace il peanut butter, allora non puoi farti scappare questa ricettina! ;-)

    @Ely
    Grazie mille, si sarebbe davvero perfetto! ;-)

    @I viaggi del goloso
    Grazie, direi che un post con tema un viaggio negli States non potevate perderlo! :-p

    @Federica
    Ah, ecco, non sapevo che NaturSì vendesse il burro d'arachidi, fa sempre piacere saperlo...anche perchè il mio barattolino made in Usa finirà presto... :-(

    @Bianca Neve
    Davvero?? Buono a sapersi, allora! ;-) Io non ne vado matta, però come dicevo nel post, mi provocano una strana dipendenza... :-D

    @La pasticciona
    Grazie ;-)

    @Giovanna
    Grazie ;-)

    @nonna papera
    Segnati la ricetta...e se li provi, fammi sapere! ;-)

    GG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salvata appena la faccio ti so dire...
      perchè non partecipi alla raccolta l'albero goloso...raccolta a scopo benefico...mi pare perfetta....la scadenza è domani...ti lascio il link nel caso ti vada...
      ciao

      http://lacucinadinonnapapera.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html

      Elimina
  10. l'effetto america si fa sentire.. anche a me capita di pensare a cose mangiate li e di ricordarne il sapore con grande melinconia!!! il tuo brownies è particolare e sicuramente da provare ad assaggiare!!! brava tesoro un bacio

    RispondiElimina
  11. Ma che meraviglia questa ricetta!! Ho una volgia matta di partire per gli Stati Uniti che non immagini!!!

    RispondiElimina
  12. Non ho mai assaggiato il burro di noccioline, mi incuriosisce

    RispondiElimina
  13. Buonissimiiii, li adoroooo!! E che aspetto invitante che hanno!

    RispondiElimina
  14. un'infinita golosità...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  15. @Nonna Papera
    Grazie mille per la segnalazione, purtroppo sono arrivata tardi... :-( Sarà per la prossima volta!

    @Tiziana
    Mi fa piacere sapere di non essere la sola a soffrire di "mal d'America"...ci faremo coraggio insieme, allora! :-D

    @maria
    Ti capisco, io ho una voglia matta di ripartire!

    @Rosalba
    Provalo, allora...è uno di quei sapori da assaggiare almeno una volta nella vita! ;-)

    @Isabella
    Grazie!

    @sississima
    Grazie!

    GG

    RispondiElimina
  16. Ciao, che fantastica ricetta ! Ti aspetto sul mio blog .. http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    Un bacione ;)

    RispondiElimina

Grazie per essere passati nel mio blog! Lasciatemi un commento, se vi va!